lunedì 14 marzo 2011

Post-Cartoomics

Cartoomics è migliorata dal punto di vista promozionale ma l'organizzazione deve ancora crescere. Purtroppo malgrado le potenzialità della sede, la Fiera del fumetto milanese rimane molto sottotono e presenta parecchie lacune organizzative.

Ho impiegato più di un'ora per riuscire a capire quale ingresso era riservato per gli standisti il giorno dell'allestimento ( ho fatto avanti ed indietro tra porta Teodorico e porta Colleoni per parecchie volte) grazie alla mancanza di comunicazione tra gli addetti ai lavori, ci sono stati i classici intoppi, tipo ascensori che si bloccano, tavoli mancanti, scritte con nomi stand inserite a fiera aperta in presenza del pubblico, problemi all'elettricità, ingresso tra le rovine di un allestimento precedente ma credo che la responsabilità di tutto questo sia dovuto all'ente fiera Milano e non all'organizzazione di Cartoomics.

Tutti questi problemi sarebbero trascurabili se non fosse che questa fiera del fumetto sta a Milano sede della più grande casa editrice italiana.

Da una fiera come Cartoomics mi aspetto grandi mostre, eventi di ampio respiro mi auguro che in futuro si punti più sulla qualità che sui numeri e se proprio si vuole puntare su Cosplayer e Games perchè volere anche i fumetti?

Continuo ad essere convinto che Cartoomics possa essere un polo fumettistico di grande rilevanza ma occorre uno sforzo in più ed una Milano che creda in queste manifestazioni culturali, perchè il fumetto è cultura.
In bocca al lupo agli organizzatori per il prossimo anno, mi auguro che le critiche possano stimolarli a crescere perchè credo possano riuscirci.

Passo ora all'Artists Alley.
La domanda:
Perchè Artists Alley?

La risposta:
Ringrazio tutti coloro che ci hanno accompagnato e sostenuto a Milano come a Mantova.
L'intento mio di Marco Santucci ed Alessandro Bocci era quello di creare un punto d'incontro tra noi e chi conosce il nostro lavoro e poterlo mostrare a chi ancora non lo conosce.

L'Artists Alley ha in cantiere nuove idee e nuovi incontri.

Grazie a tutti gli amici presenti che stanno sostenendo questa iniziativa, l'Artists Alley vive per merito vostro che comprendete la nostra passione e la condividete.

Grazie a tutti!

2 commenti:

adry ha detto...

Ciao Fabiano, come non darti ragione! veramente dopo qualche anno che frequento Cartoomics, quest'anno ho notato qualche spazio vuoto di troppo per quanto riguarda gli stand classici, Panini e Walt Disney in primo luogo, ma non solo! Cartoomics resta una grande manifestazione soprattutto soprattutto per i nomi degli autori, di indubbio forte richiamo e per le mostre, anche se ho trovato un pò ripetitivi i temi, a parte quello sulla moda, perchè non gestire al meglio questi punti di forza? non credo che ai cosplayers possano interessare più di tanto, poi quest'anno ho notato che non è nemmeno stato consegnato il classico libretto di presentazione della manifestazione che di solito veniva dato all'entrata, altra cosa nessuno che ha annunciava i vari incontri in corso e le conferenze stampa. Per quanto riguarda la presenza del vostro stand non posso che confermare, senza nulla togliere agli altri autori presenti, la vostra bravura e disponibilità, il migliore in assoluto come a Mantova. Un grande saluto e a presto!

Capitan Ambù ha detto...

Ti ringrazio Adriana, se l'Artists Alley funziona è merito di tutti voi.
Io, Marco ed Alessandro siamo davvero soddisfatti di aver intrapreso quest'avventura e stiamo preparando delle gustose novità.

Per noi è come invitarvi a casa nostra a prendere un caffè, anche se spesso ce lo offrite voi eh eh.

A prestissimo, spero il Batman ti sia piaciuto e vedrai che è diverso da quello che vedi sul web.