martedì 8 luglio 2008

Prima che sia troppo tardi.


Il male di una società non sta nei più deboli ma nell'incapacità di chi ci governa.
Questa estate ritroveremo l'esercito nelle strade, i bambini schedati per razza e i nostri politici sempre più intoccabili e protetti dai decreti creati per l'occasione.

Voi vi sentite più sicuri? Vi sentite più ricchi? Vi sentite più felici?

Tagli all'istruzione e alla ricerca.

Forse per alcuni non ha nessun significato allora perchè non tornare a vivere nelle caverne, almeno evitiamo i problemi con mutui e banche, il problema di alzarci la mattina per fare qualcosa in cui non crediamo o non abbiamo interesse a fare.


UNGA MUNGA a tutti...

1 commento:

3DEIMOS ha detto...

L'Italia sta diventando il paese della vergogna totale e dei poveri deficienti (noi), che non combattono per quello che realmente vorrebbero ma che se ne lavano le mani per mille piccole cose. Ma ci affidiamo a buffoni in televisione e nelle piazze (tipo Beppe Grillo e soci, che ci mangiano sopra lo stesso e nessuno lo capisce). Io sto mettendo da parte i soldi per andare altrove, perchè la bella Italia di una volta davvero non la vedo più, ancor meno da quello che mi raccontavano i miei genitori e i miei nonni.