martedì 15 luglio 2008

Ses benniu a furai a dommu de ladronisi...



Così si dice in sardo, sei venuto a rubare a casa di ladri, è un modo di dire. Non credere mai di essere troppo furbo, perchè c'è sempre qualcuno più furbo di te.
Diciamo che è un ottimo ammonimento per la nuova generazione di furbetti che si affacciano alla società post bisciona.
Va bene dare il massimo in ogni circostanza ed essere ambiziosi, ma sputare sugli altri è di cattivo gusto, e poi si rischia di colpire le persone sbagliate e da cacciatori si diventa prede.

Quindi un saluto, e un ammonimento a delle persone che nella loro piccolezza credono di essere dei grandi.

I poverini STEFANO e ANTONIO

E questo è solo l'inizio...


PAURA EH!

PS Molti non comprenderanno questo post... ma qualcuno si, e questo mi basta.

138 commenti:

Luigi Serra ha detto...

Ma che è successo? Che ti hanno fatto? Se c'è da menare le mani, chiamami...

Capitan Ambù ha detto...

Nulla di preoccupante, i soliti noiosi scocciatori. Dei furbetti che sono stati scoperti, penso che tra poco crollerà il castello di carte che hanno costruito.

Anonimo ha detto...

Perche' tu moderi commenti papa' ambu'. Rendili liberi, papa'...

Bacio by tuo figlio

Capitan Ambù ha detto...

Cari Stefano e Antonio, spero che Carlo non centri nulla in tutto questo.
Io non ho figli di Sassari a quanto ricordo, comunque meglio chiuderla qui che dici?

Carlo ha detto...

Io non c'entro, offro solo la mia finestra sull'Appia...

Ilgriffoparlante ha detto...

Scusa l'ardire ma c'entra il pesciolino?
Ps:lo so non sono cazzi miei...:)
un saluto!

marco turini ha detto...

Pazzesco!



:)

Capitan Ambù ha detto...

Pazzesco è anche notare che certi personaggi sono tanto imbranati da lasciare tracce delle loro mail quando aprono nuovi blog. Comunque è importante conoscerli MA NON frequentarli.
Sono solo poveri fubetti da quartierino, se diamo addito a certi comportamenti non lamentiamoci del perchè stiamo così male.

SE SALVI chi può...

Anonimo ha detto...

a cazzo! cresci un pò.

Fra

Assoluto ha detto...

A me il pesciolino censura tutti i post che faccio sul suo blog, sono disperato :°°°°°


XDDDDD

Capitan Ambù ha detto...

Per Fra

??? Spero non sia un giornalista pure tu.
Mi piacciono sempre i commenti di questi leoni che bazzicano internet.

Per Assoluto forse l'hai chiamato con il suo vero nome...

Comunque questo mondo del fumetto-web è sempre più simile ad un teatrino fatto di maschere.
Un pò come il Kabuki, il teatro giapponese...

Randall ha detto...

"A me il pesciolino censura tutti i post che faccio sul suo blog, sono disperato :°°°°°"

Pure a me, basta che scrivo qualcosa di vero e avrò la certezza di non essere pubblicato. E li blocca pure se li scrivo con altri account! Poveraccio, si vede che sono cose troppo dure da affrontare per lui. :asd:

Comunque, Fab, ma tu i deficienti li attiri proprio come mosche al miele? Cavoli, tutti da te vengono! :P

Assoluto ha detto...

E qual'è il suo vero nome?
Quello che ha detto Recchioni sul suo blog?

Capitan Ambù ha detto...

Visto la crescita esponenziale di deficienti di questi ultimi anni è una bella fascia di futuri miei lettori ahahaha.

Io non sopporto certi tipi di furbi, quelli idioti, quelli che alla fine del gioco non propongono nulla di interessante, praticamente inutili per la società.
Se poi passano il loro tempo ad attaccarmi ed insultarmi pubblicamente e privatamente una volta che mordo arrivo all'osso ehehe

Ognuno può utilizzare tutti i metodi di promozione dei suoi lavori che vuole, ma se butti merda su tutti, me compreso, per farti spazio nel mondo devi fare i conti con la reazione del prossimo, non penseranno di trovare solo gigioni.

Per Assoluto...Nome di chi?

Assoluto ha detto...

Del pesciolino, Recchioni ha fatto il nome di un certo Ultimo (sinceramente mai sentito prima).
Se dici che mi censura perchè lo chiamo così... beh si lo chiamo così XDDD

Capitan Ambù ha detto...

Scusami io non conosco nessun ultimo, conosco solo Stefano, Antonio, Francesco, Carlo etc...
Nomi così, semplici, ordinari, quelli che capita di sentire tutti i giorni... sono i cognomi importanti, sono quelli che bisogna conoscere.

Assoluto ha detto...

Dal Blog di Recchioni:

-Se li seguite con attenzione, noterete con l'amabile Infy, ad un certo punto cominicia a postare con l'account di Ultimo (lo sceneggiatore Ultimo De Salvi, attualmente al lavoro per una fantacasaeditrice nota come Sunset).-

Cercando per internet si trova il suo nome legato a una serie che deve ancora uscire dal nome Asia.
Quindi, se non ho capito male, Infinito e Ultimo sono la stessa persona, e tutta questa storia e per farsi pubblicità?
E pensa che su Graphite Infinito ci si è presentato come Marco Levi, dicendo che aveva una serie da fare per la Image eccecc

Randall ha detto...

Comunque un Marco Levi esiste, c'è pure sulle Pagine Bianche, credo sia lui.

Assoluto ha detto...

Se lo cerchi a Milano ne esistono 2 o 3 di Marco Levi...

Capitan Ambù ha detto...

Uno che si nasconde non dice il nome vero, esiste uno che ha quel nome, sarebbe interessante contattarlo e dirgli che c'è qualcuno che si spaccia per lui ed insulta e minaccia delle persone.
Penso che questa cosa possa essere davvero perseguibile per legge, però potremo chiedere ad Antonio, di solito fornisce lui i consigli su queste cose, vero?

Assoluto ha detto...

Se ama tanto nascondersi allora pure Ultimo potrebbe essere un nome finto...

Capitan Ambù ha detto...

ta daaaaa... comincia a far caldino...

Assoluto ha detto...

Si ma scusa... ha fatto scrivere di lui su Fumo di China e Scuola di Fumetto... se è vera una cosa del genere è da malati!

Capitan Ambù ha detto...

...immaginiamo delle persone un pò in sovrappeso alte quanto me o meno che accusano, insultano e attaccano tutti, coperti da un'immagine virtuale che riprende dei personaggi cinematografici nazional popolare.
Tutto questo per ottenere una pubblicazione.
Poi mettiamoci pure una casa editrice virtuale visto che ci siamo.

Sono malati?

Ma forse parliamo di cose differenti...o no? Magari Antonio o Stefano potranno chiedere scusa a tutti...chissà se hanno almeno questo coraggio.

Assoluto ha detto...

Ma qui non si tratta di fake solo virtuali, che di quelli internet è pieno basta andare in qualsiasi chat e il 99 percento dei nickname femminili sono maschi che se la sghignazzano...
Qui si parla di presentarsi con quei nomi e proporre lavoro a professionisti e non, di far parlare di se a riviste del settore...
E se tutto questo dovesse essere una bufala alla fine... mamma mia che smerdata!!!

pa: quindi anche la Sunset è finta? ecco perchè Recchioni la definisce fantacasaeditrice...

Alex "AxL" Massacci ha detto...

fuochi d'artificio !

Assoluto ha detto...

C'ho preso?

Capitan Ambù ha detto...

Bisognerebbe chiedere a chi in questo periodo ha fatto interviste agli autori. Io non li conosco che virtualmente come potrei saperlo?...chissà. poi non voglio parlare di una casa editrice specifica, una di quelle registrate, o magari cinesi.

Ma parlando di fanta-casaeditrici.

Probabilmente, una fanta-casaeditrice dovrebbe approfittare della buona fede delle persone per proporre biecamente i suoi prodotti, utilizzare le persone fregandosene abbondantemente del lato umano, solo per proporre un fumetto.
Mentre stupidamente altre case editrici propongono lavori concreti ma non vengono prese in considerazione?

Ma questa è pura follia... non può essere...
Significherebbe che chi ha merito e sacrifica tempo ed energie per investire su autori e pubblicazioni non viene premiato.

Ci rendiamo conto che una cosa simile sarebbe un insulto a chi merita, un premio per ggli imbroglioni... non potrà mai succedere... vero? vero?

Assoluto ha detto...

Si ma se le cose stanno così, non capisco perchè nessuno lo dice chiaramente?

OpOverlord ha detto...

@ non voglio credere che sia così. Non perchè creda nell'onestà dei soggetti, ma perchè non voglio credere che si sia arrivati a questo.
Che si sia mancato di rispetto verso il fumetto e chi fa fumetti fino a questo punto.

Assoluto ha detto...

A maggior ragione, se è così va detto!

OpOverlord ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
OpOverlord ha detto...

Assoluto, non sembre il mondo gira dalla parte giusta (capisc' a me)

Capitan Ambù ha detto...

Chi dovrebbe dirlo? E cosa si dovrebbe dire?

Semplicemente bisognerebbe ragionare sul chi potrebbe mai dar voce a una fanta-casaeditrice.
Probabilmente non si potrebbe mai immaginare che qualcuno possa arrivare così in basso ed essere così bieco da arrivare a comportarsi così. Magari è pure recidivo o sono recidivi.

Caro Overlord è il motivo per cui io ne sto parlando, per amore del fumetto e perchè non accetto che mi si manchi di rispetto e non sono l'unico che ne ha parlato.

Purtroppo gli esempi di questo comportamento li ritroviamo ovunque, il fumetto semplicemente non era pronto.

Però mi sembra che parlarne sia utile. Poi il tempo può dare torto o ragione, però dobbiamo essere consapevoli che se questo tipo di metodo viene accettato diventerà abitudine, e il fumetto risentirà un male che è tutto italiano.

E infine, hai riassunto i motivi di questo silenzio, anche se certi attacchi e metodi per screditare professionalmente gli autori sono querelabili.
Gli autori vogliono solo fare i fumetti e non vivere il fanta-mondo-malato di chi incapace vuol scavalcare chi ogni giorno si fa ore e ore di lavoro per migliorarsi e proporsi in modo corretto.

Sta a noi, autori e lettori amanti del fumetto vero, bloccare questo fenomeno, rifiutare questo atteggiamento.

OpOverlord ha detto...

Cap, sono d'accordo con te.

E parlo da esordiente e da lettore: i fumetti sono stati il comun denominatore di ogni momento della mia vita.

Il problema è: come rendere pubblici i fatti.
Intendo fare nomi, circonstanze e situazioni.

Perchè a parlarne sottilmente, alludendo, dicendo e non dicendo, questa gente continuerà con il suo gioco.

Non esiste un organo, una associazione o un sindacato del settore che possa, in qualche modo, intervenire?

Qualcuno rappresentativo dell'ambiente fumetto che possa parlare per tutti e a nome di chi figura come vittima in queste vicende?

Anonimo ha detto...

Mi unisco al coro che cosa hanno fatto questi individui? Chi sono le vittime?

Assoluto ha detto...

Io sono solo un semplice lettore di manga, e tutta questa vicenda di Infinito per me è solo un divertimento da cazzeggio diciamo.
Però posso provare a capire voi che vivete di questo, e la capisco anche perchè il tizio o i tizi hanno preso per il culo un mio caro amico su graphite, e come lui altri.
Quindi se si è sicuri di quel che dite va detto!
O gli si lascia prendere per il culo, smerdare e quant'altro persone che non fanno altro che dedicare le giornate, la vita stessa al fumetto come voi?

Capitan Ambù ha detto...

Certo che esiste, c'è un sindacato, ma non esiste un vero reato, semplicemente è "solo" un comportamento deprecabile, e poi il tutto è legale, tranne il comportamente del personaggio virtuale, questo è l'unico comportamento che può essere perseguito.

Però non lasciate messaggi anonimi, ne ricevo tanti di insulti, chissà da chi?

OpOverlord ha detto...

cmq " STEFANO e ANTONIO" chi sono?

Capitan Ambù ha detto...

Due giornalisti.

Ho bloccato un commento perchè off topic, e perchè non mi piacciono le trappoline.

OpOverlord ha detto...

Partiamo da un punto.

C'è chi sa certi fatti e chi no.

Se chi sa tace, non si va da nessuna parte.

Assoluto ha detto...

Due giornalisti?
Cercando informazioni su google - Fumetti Sunset Antonio - spunta il nome di un certo Antonio Mannoni, in una presentazione si legge giornalista creatore di Radairk.

E' lui?

OpOverlord ha detto...

@assoluto
sai che per Infy io e te siamo la stessa persona?

Capitan Ambù ha detto...

Lui chi? Io ho parlato di fanta-caseeditrici in generale e di due miei ex amichetti, Stefano e Antonio.

l'Antonio di cui parlo io è un furbetto che voleva imbrogliare tutti, e insieme a Stefano hanno gettato fango sul fumetto, questo a me basta.

OpOverlord ha detto...

e forse sono anche un certo ETS.. ma chi cavolo è ETS?

Assoluto ha detto...

opoverlord: che dica quel che vuole, su di me merda di certo non la spala visto che sono un nerdissimo 17enne che legge fumetti e basta!

OpOverlord ha detto...

eh no assoluto
non puoi avere 17 anni
io ne ho 32. Quindi ne hai 32 anche tu.

quindi allineati, altrimenti Infy mi appiopperà anche di essere stato a Dallas in quel lontano '63.

Assoluto ha detto...

Si ok, ma non divaghiamo, io so chi sono io e tu sai chi sei tu...
ma lui chi è allora?

E' questo Antonio Mannoni?
Quindi Marco Levi non esiste, e nemmeno Ultimo de Salvi?

Sembra una matrioska!!!!

Anonimo ha detto...

Si questa situazione è proprio grave, potresti fare nome, cognome, occupazione specifica di ciascuna persona invischiata in questa truffa? Tutto questo ci potrebbe essere di aiuto. Mi pare di capire che tu sei al corrente di molte cose.
Dai tuoi messaggi però non si capisce bene cosa è stato fatto ai danni degli artisti e del mondo del fumetto. Sarebbe opportunto se tu riportassi date, nomi nello specifico in maniera tale da poter prestare attenzione e non imbatterci in queste persone.

Ricapitolando tu sei al corrente di una sorta di truffa che secondo te sta creando problemi al mondo del fumetto italiano e a chi ci lavora.
Questi furbetti hanno commesso dei reati e nessuno ha avuto il coraggio di denunciarli.

Allora aiutaci tu attraverso il tuo blog a non incorrere in queste sgradevoli persone, grazie di cuore.
Sei un faro in un notte di tempesta.

Alessandro

Assoluto ha detto...

Questo qui che ha appena postato mi sa tanto di fake di Infinito... non so perchè! XDD

Capitan Ambù ha detto...

Non sono un faro e nemmeno un fanalista, sono un fumettaro e voglio fare solo questo.
Ci sono altre qualifiche per tali ricerche, sapere e tenersi informati è la regola per capire il mondo.
Poi scegliendo come mestiere la comunicazione bisogna non fermarsi solo alle apparenze e andare oltre.

Siamo tutti a conoscenza dei danni creati al fumetto e agli autori coinvolti, vero Stefano o Antonio, magari Carlo e spero non Francesco.

Capitan Ambù ha detto...

Scusate ero al telefono con un amichetto, le solite divergenze, peccato che non avesse il mio numero e qualcuno glielo abbia dato senza consenso, per fortuna lo conosco bene, figuratevi che si era scordato di rendere visibile il numero.

Peccato che questa sorta di atteggiamenti mi incattiviscano parecchio.

E non sono tanto buono come sembro.

Scusate ora torno al lavoro.

Comunque spero non ricapiti altrimenti vado ben oltre.

Capitan Ambù ha detto...

fortuna che ho sempre attivo l'override...

marco turini ha detto...

Brutta storia davvero......

Assoluto ha detto...

ti ha chiamato qualcuno di loro?

appia451 ha detto...

Su Kijiji ho visto che vendono un 6° piano panoramico al 451 di via AppiaNuova a Roma, proprio di fronte villa lazzaroni.
Quasiquasi vado a vederla, così passo a trovare un caro amico.

Anonimo ha detto...

Hai detto bene è una zona per ricchi, hai visto il costo delle case? Roba che certi morti di fame non si potranno permettere neanche con due vite di lavoro.

Anonimo ha detto...

Non si possono ripetere gli stessi atteggiamenti all'Infinito e ad un certo punto si deve dare un Ultimo Stop.

Consigli per le letture estive:
http://www.nanoda.com/forum/viewtopic.php?p=36036&sid=f91e799985c4ae426c674dfaa8da3e20


Gigi

Anonimo ha detto...

http://www.nanoda.com/forum/
viewtopic.php?p=36036&sid=
f91e799985c4ae426c674dfaa8
da3e20


( da copiare su una stringa nel browser )

OpOverlord ha detto...

salgon fuori anche cognomi ora.

Assoluto ha detto...

Ma io ho i primi due numeri di Conan della Kabuki!
Non ditemi che quello Stefano è lui! LOL!!!!

Capitan Ambù ha detto...

Non so di cosa stiate parlando...però siete liberi di farlo.
Io ho solo due ex amici che si chiamano Stefano e Antonio.

Comunque internet è un ottimo strumento per le inmformazioni e le ricerche...è giusto utilizzarlo.

Alex "AxL" Massacci ha detto...

giusto per chi non lo sapesse, un piccolo ammonimento è sempre bene sottolinearlo. Qua si parla, ovviamente solo d un certo utilizzo in rete... ben peggiore è se si usano certi escamotage anche nella vita "reale"
a voi
http://tentativi.blogspot.com/2007/12/la-falsa-identit-su-internet-reato.html

Antofano Massalvi ha detto...

Il problema è che basta un pò di pazienza e si pettinano anche i nodi più difficili.

Assoluto ha detto...

Uffa il gioco dell'estate è già finito e io che speravo fosse infinito!!! XDDD

Intando cice sul suo blog che apparirà a Luccacomics... per me manderà una controfigura! LOL

marco turini ha detto...

.....tutti i bei giochi dovrebbero durare poco, o no? :))))


Un saluto a Stefano e Antonio!

Assoluto ha detto...

Antonio Dessalvi = Ultimo de Salvi = Marco Levi

Cos'ho vinto? :-P

Antofano Massalvi ha detto...

Nomi nomi... Sempre nomi...
Meglio i numeri.

Fumetti? Meglio il teatro.

Il tutto a 4,40€ con sovracoperta.

Assoluto ha detto...

Antofano Massalvi ma cosa sei una fusion tra Anto(nio) e (Ste)fano?
Nel cognome però capisco solo la fine (Des)salvi!

Antofano Massalvi ha detto...

Sono il figlio di due gatte frettolose.
Per fortuna non sono cieco e so usare internet.

Assoluto ha detto...

Chissà cosa si inventa.

- No ma sspete Recchioni mi ha rubato il pc dove c'era su l'account! -

XDDD

Assoluto ha detto...

Ah si, però penso che lo si sia beccato sul vivo! Sta facendo troppo finta di nulla!!! Tranne un fake o due qui ovviamente!

muroni22/appia451/tolmezzo90 ha detto...

Ho fatto alcune ricerche su internet e ne ho scoperto delle belle.

Antonio Mannoni si pone questi obiettivi:
Sono una persona "ambizionsa" (da notare l'errore ndr) che dà il massimo in ogni circostanza

Ha questa istruzione:
Maturità classica, laureando in giurisprudenza. Buona conoscenza lingua inglese.

Ha queste esperienze di lavoro:
Giornalista regolarmente iscritto all'albo, Designer ed animatore 3D, scrittore.

Se poi andiamo a cercare più approfonditamente ci accorgiamo che ha varie società che gestiscono il patrimonio di famiglia.

Un ufficio a Roma, uno a Sassari ed uno ad Udine.

Sono tutte informazioni reperibili su internet quindi di pubblico dominio basta cercare.

Inoltre è stato dirigente della Kabuki Edizioni e Unlimited Edizioni, dopo quelle esperienze ha fondato una società di servizi per l'editoria e trasporti che ancora oggi esiste e successivamente ha creato per sostenere il suo sogno più grande un'intera fanta-casa-editrice ovvero la Sunset.

Con la Sunset ha dato il via alla realizzazione di fanta fumetti: Radairk, Asya e sembra non volersi fermare più.
Ha imbastito rapporti con tutta l'editoria italiana ma in oltre 3 anni di prese in giro con gli autori non ha ancora fatto vedere niente di tutto questo.
La cosa più comica di questa storia è che crede di essere più furbo degli altri raccontando un mucchio di palle in giro dando vita a vari personaggi. Io mi domando come gli autori coinvolti non gli si siano ancora rivoltati contro. Comprendo la voglia di fare ma imbastire società su società per editare un fumetto che allo stato attuale ancora non esiste è davvero preoccupante. Vero Antonio? Come mai non pubblichi i tuoi fumetti? Esistono davvero? Che fine ha fatto Radairk?

Anonimo ha detto...

continuate a parlarne come se fosse un'unica persona. sbagliate. ocio!

Anonimo ha detto...

Merda! Ma sai che non sei l'unico che ne parla? (Guarda questo tipo che ha scritto!!) Pare un enigma. Che è?


G.

Capitan Ambù ha detto...

Non capisco di chi parlate? Comunque posto i vostri commenti, spero di capirne qualcosa pure io.

E' un piacere sapere che Internet può essere qualcosa di più che una fonte di polemiche autocelebrative, l'iformazione è la conoscenza sono essenziali oggi giorno.

Antonio ha detto...

Ha!

Oh, ci tengo a dire che l'Antonio non sono io, eh?

Anche se abbiamo una citta' in comune, direi...

la spada Shaolin contro il teatro giapponese?

hahaha

Wu-Tang forever!

Finito ancora prima di cominciare ha detto...

Mr Kabuki = Infinito = ormai lo sappiamo tutti
L'acqua ormai è poca e la papera non galleggia...
Game really over, little fish :-)

Assoluto ha detto...

Intanto l'amabile Infinito fa finta di nulla...

Assoluto ha detto...

E dal Blog di Ultimo intanto è sparito il post dell'account rubato!

Antofano Massalvi ha detto...

Ultimo ha cancellato tutti i post che non parlano di Asya.

Speriamo abbia delle mutande di ricambio.

ETS ha detto...

*
OpOverlord ha detto...
e forse sono anche un certo ETS.. ma chi cavolo è ETS?

17 luglio 2008 14.25
*


Op, prendi fiato e rilassati.
evita di fare la figura da tenentecolombo arruffone, e di tirar fuori la lente di ingrandimento da giovane marmotta anche dove non serve.

la situazione, riguardo a quel che il fesso di infy ha messo in moto nel monco (virtuale) del fumetto è piuttopsto grave, non perchè si sia convinto di aver ottenuto qualcosa (ad occhio e croce solo disprezzo, direi) ma perchè più e più volte ha insultato e infangato con delazioni e ingiurie professionisti o meno.

i miei interventi a riguardo sono sempre stati estremamente critici nei confronti dello pseudo marco levi, e hanno sempre stigmatizzato (liddove non siano stati censurati dallo stesso) i limiti del suo sciocco progetto e la pericolosità della sua paranoia.

quindi, OpOverlord, dismetti questi panni da fomentatore (ETS, chi era costui) e non permetteryti più di mettermi in relazione ai loschi figuri di cui sopra.

immagino tu sia una persona corretta e spinta -quando commetti questi svarioni- dalla buona fede, motivo per cui non avrai difficoltà ad ammettere di avermi tirato in ballo (in questa occasione) a sproposito e con una certa leggerezza.

chi io sia non è affar tuo, ma se può servirti a regalarti sonni più tranquilli non hai che da chiedermelo in privato.

attendo, qui, un tuo cenno di comprensione. "ooops, scusa ETS, ero soltanto curioso".

senza rancore

:)

ETS



p.s. x fabiano:
lascia correre. come hai visto si stanno tirando la zappa sui piedi, e lasciano tracce come topi che perdono il pelo.

Assoluto ha detto...

Ho sempre visto il mio gatto perdere il pelo, tu hai un topo da compagnia ETS? LOL

Battutina!!! XDD

OpOverlord ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Assoluto ha detto...

ED ora che lo noto, per me hai letto male!!! Guarda che Opoverlord penso stesse riportando delle accuse fatte da Infinito che dice che io e lui siamo la stessa persona e siamo anche te!

ETS ha detto...

todo bien,
tutto chiarito privatamente con OpOverlord.

sempre lo stesso di prima ha detto...

peccato non poter vedere la faccia che faranno quando la Finanza busserà alle loro porte fra poco. Peccato. pagherei per vedere la scena.

mi ricordo che qualche anno fa avevano uno stand a Lucca... eppure sui loro albi non compare Partita Iva (e ormai è tardi per farla). Eppure hanno stampato ed erano anche nel padiglione editori... magari poi mi sbaglio ma la cosa puzza molto

-logan- ha detto...

sono allibito.. :D

ANTONIO ha detto...

Siete voi, però, che mi avete creato.
Vi immaginate un mondo del cinema dove attori famosi rispondono al primo cretino, come me, che passa?
Se un Tom Cruise, un Kevin Costner, rispondessero sul blog di uno qualunque, che figura ci farebbero? Chi sarebbe il fesso? Il tipo qualunque, oppure loro?
Pensaci.
No, siete stati voi a creare il mostro. Quel mostro che volete distruggere, che odiate così tanto, è dentro di voi.

Capitan Ambù ha detto...

La mia risposta è no.
Non ho mai commentato in blog di cretini, e quando commento sui blog è perchè partecipo ad un argomento di mio interesse.
Il cretino è venuto nel mio blog, proprio perchè è cretino, e da tale l'ho trattato.
Giocava sugli accessi e gli ho dimostrato che ci voleva poco a farne.
Non è un odio verso un personaggio, è un odio verso un sistema di cui il personaggio fa parte.
Ora si scopre un sistema che rasenta la truffa e l'illegalità, e sinceramente mi sento in dovere, come cittadino e professionista di rendere pubblico e ostacolare un atteggiamento che danneggia tutta la società.
Non è più un gioco, ci sono delle persone che lavorano, professionisti seri che sono stati infangati, e di certo non ho creato io tutto questo.
Ognuno si deve assumere le sue responsabilità, se poi dovesse passare questo atteggiamento e questo modo di fare fumetto io posso essere fiero di me stesso per averlo ostacolato fin dove ho potuto (o potrò), perchè oltre il successo, la carriera e il denaro c'è la dignità dell'individuo, la passione per ciò che fa, l'etica e l'onestà intellettuale, cose che questi individui non conoscono.

La solita scusa del se sono così è colpa della società, è una gran stronzata, se sei così è perchè sei un stronzo e da me sarai trattato da tale.
Poi un cretino trova sempre altri cretini che lo apprezzano, ma io con i cretini non voglio averci nulla a che fare, la vita è troppo breve per perdere tempo con loro.

Fabio... ha detto...

Se quel che hai detto su determinati autori di fumetto tu lo avessi detto su Costner o Cruise, è vero, loro non ti avrebbero risposto, lo avrebbero fatto i loro legali.

Attaccare il privato delle persone per farsi pubblicità (come se degli accessi ad un blog facessero vendere) non è solo meschino, ma davvero un atteggiamento vergognoso.

Il bello poi è che i vari "cruise" dopo un paio di commenti non hanno più scritto sul blog oltreinfinito, nonostante le varie suppliche "dai vieni a rispondermi sul blog" asd

Quindi non cercare di dar la colpa ad altri...
Sbrigatevela tra voi 3/4 su chi sarà il capro espiatorio.

A noi basta che un pentito stia spedendo in giro via mail le vostre info personali...

Eh... non ci si può fidare proprio di nessuno...

Capitan Ambù ha detto...

Poi aggiungo che la tua idea Antonio di postare un commento sul mio blog per far conoscere il tuo dimostra proprio che lo spirito è lo stesso di quando hai iniziato.
Poi fingere che siano tutti fake creando caos ormai non serve più.
Dietro a questo vostro comportamento ci sono delle persone di cui esistono nomi e cognomi.

Fingere che siano tutti fake non serve, tra l'altro il tuo blog è stato registrato a nome di un Antonio che sei tu, di cui è apparsa la mail, e non sei Levi.

Non siamo imbecilli e continiuare a farci passare da tali non fa che farci incazzare ancora di più.

Devi Sparire, definitivamente, sei un truffatore, hai davvero esagerato e se sei uomo paga le conseguenze del tuo gesto.
Anche se purtroppo gli uomini veri cominciano a scarseggiare in questi tempi.

marco turini ha detto...

Uno dei motivi che mi hanno spinto, fin da piccolo, a fare il lavoro del fumetto era il fascino che provavo verso la ''modestia'' dei vari Alberto Breccia.....dei geni assoluti che vivevano il fumetto con l'umilta' di un artigiano che mette il cuore in quello che fa.

Il fatto che autori del calibro di Di Vincenzo ( ..e altri ) si siano presi la briga di rispondere sul blog di un tizio che sa insultare e basta ( chiedendo poi scusa in privato e pentendosi....) credo che invece dimostri che questo campo e' ancora ''pulito'', fatto di persone che non fanno i divi o i fighi ma che si divertono essi stessi a cazzeggiare nei blog.....come fossero artigiani, non come dei divi hollywoodiani....per fortuna!

Insomma, per farla breve, penso sinceramente che questa vicenda alla fin fine abbia reso merito ad una parte del settore fumetto, settore che si e' dimostrato ingenuo ma che ha anche mostrato un suo lato di purezza.....e questo non e' poi cosi' negativo.

Poi va da se che credere che avere tanti accessi in un blog equivalga a ''vendite'' sia una pia illusione ma perche' no? Lasciamo illudere che illuso vuol essere.




Peace.

Capitan Ambù ha detto...

Io non concordo, dimostra invece che questo settore è carente di professionisti.
Hai citato degli autori che mai avrebbero scritto al primo matto di turno.
Per carità errare è umano perseguire nell'errore che è da stolti.

Non abbiamo a che fare con dei ragazzini che giocano e scherzano, sono un gruppo di tizi (una banda), consapevoli che gli autori oggigiorno sono pronti a lavorare per chiunque faccia promesse, anche senza che esista una reale casa editrice.

Forse prima di iniziare a fare fumetti bisognerebbe fare altri mestieri, magari si comincia a comprende il valore del lavoro e della serietà di un professionista.

Fabio... ha detto...

Beh io non credo volessero fregare degli aspiranti, dei soldi son stati spesi.

Quel che è certo è che non è il loro mestiere, è dall'88 che han creato radairk, è da 10anni che provano a fare fumetti.

Sono solo degli incompetenti che avendo dei soldi volevano creare una realtà editoriale.

Tutto positivo, se non fosse che creando "oltreinfinito" hanno pisciato fuori e pestato parecchie cacche...

marco turini ha detto...

''..consapevoli che gli autori oggigiorno sono pronti a lavorare per chiunque faccia promesse, anche senza che esista una reale casa editrice.''


Si, su questo dici una verita'.

Per fortuna io ho imparato da questo punto di vista....ma in effetti anche io faccio parte degli autori che sono stati ''coglioni''.

Siamo in un settore dove si lavora per due briciole e dove sembra sia normale non avere contratti o sicurezze.
Per esperienza, ad esempio, all'estero non funziona cosi'....solitamente ti propongono prima contratto ( con relativi dati legali del datore di lavoro ) e poi passi a disegnare.

Su questo e' vero Fabiano, il settore del fumetto italiano e' ingenuo e forse troppo buono e credulone.....da una parte fa tenerezza e dall'altra fa rabbia.

Cerchiamo di imparare da queste vicende e cominciamo a pretendere contratti e informazioni piu' sicure.


Peace.

Capitan Ambù ha detto...

Concorderei se non che contattando degli autori si sono presentati con nomi falsi, e questa mi pare sia un'azione truffaldina.

In tal caso sono scemi gli autori o sono stati truffati?

Continuo a dire che c'è poca professionalità da parte degli autori e di questo ne sono più che convinto.

marco turini ha detto...

@fabio: vero, dei soldi sono stati spesi e a loro modo ho anche trovato correttezza, questo va pure riconosciuto.

Purtroppo quello che sembra mancare e' l'ultimo passaggio...quello della distribuzione e del lancio.

Ovviamente poi c'e' la vicenda degli insulti e del modo di cercare attenzione che e' stata una brutta mossa.

marco turini ha detto...

@fabiano: ah....OVVIAMENTE....se i nomi fossero FALSI la cosa sarebbe gravissima e legalmente discutibile...

..e, si, evidenzierebbe una ingenuita' degli autori coinvolti ( quindi anche mia ).



marco

Capitan Ambù ha detto...

Quindi se uno paga è onesto, anche se dichiara un nome fasullo, anche se non pubblica, anche se insulta altri autori pur di sponsorizzare un prodotto.

Scusate ma per fare davvero soldi sono abbastanza intelligente da scegliermi un altro mestiere, scusate ma io so fare anche altro oltre a disegnare.

Capitan Ambù ha detto...

Marco, ma tu sai tutto quello che sappiamo anche noi...mi parli del se?
Se sono falsi?

Dubitiamo che la terra sia sferica?

Continuo a pensare che forse il fumetto merita davvero tutto questo, stesso discorso l'Italia e gli italiani.

Non sono un Don Chisciotte del cazzo, quindi arrangiatevi.

Fabio... ha detto...

Quello della distribuzione è un problema che hanno gia avuto con la kabuki (basta leggere i forum che son stati linkati) e che ci mostra che non imparano dagli errori.

Quello che è grave è il modo con cui han cercato di crearsi spazio...

Se rileggi su comicus, giusto 2 giorni son riusciti ad esser socievoli e propositivi.
Poi carlo/radairk ha cominciato a scaldarsi contro Rrobe, Infinito ha cominciato ad offendere te e poi Rrobe, Ultimo/dessalvi sul blog di recchioni mi ha dato del rosicono poco professionale...

Da li poi col blog oltreinfinito hanno fatto il danno grosso...

100mila visite, tutte persone che hanno visto dove in basso può ridursi un gruppo di persone in cerca di fama.

marco turini ha detto...

@fabiano: dai, non fraintendiamoci, io SO che quando faccio un contratto ( parlo di Marvel ma era cosi' anche in Avatar ) non solo vieni pagato secondo accordi ma e' specificato che l'albo verra' pubblicato entro tot data e le condizioni della pubblicazione.... quindi e' chiaro che per definire un comportamente ''onesto'' si suppone siano rispettati tutti i punti....quindi anche la pubblicazione e la distribuzione.

Per me Autore fare un lavoro significa giocarmi anche la carriera ed e' importante quanto essere pagati che cio' che faccio venga pubblicato e distribuito nei tempi e nelle modalita' stabilite.

....quindi non si parla di questo.

Si parla piuttosto di un mondo del fumetto abbastanza ''malato'' ed ''ingenuo'' dove a volte si lavora gratis, dove a volte si lavora e non si vede pubblicazione ecc...

Quindi io concordo con te, meglio fare un lavoro degno di tale nome che ritrovarsi in queste vicende surreali ( ahime' ).

Ma si parlava di qualcosa di diverso....cioe', che senso ha investire dei soldi per poi non vedere le pubblicazioni su cui si e' investito distribuite? Ma qui la risposta, se vogliono, la possono dare solo le persone coinvolte.


marco

OpOverlord ha detto...

Sarà che il fumetto italiano sia ridotto a questo.. ma tutta questa faccenda sembra senza senso alcuno.

Anonimo ha detto...

http://punto-informatico.it/
p.aspx?i=103331

E' solo marketing, il fumetto non centra nulla.

Un amico.

OpOverlord ha detto...

Deve essere una politica di marketing particolarissima.. visto le reazioni.

Capitan Ambù ha detto...

Di sicuro non si sta parlando di fumetto.
Le reazioni? E chi reagisce, nemmeno i diretti interessati si sono indignati per quello che sta succedendo.

Da uno che è una vita che fa fumetti e che da pochi anni ha scelto e ha avuto la possibilità di farne professione, quale è lo scopo di fare fumetti?

Io la mia risposta la ho, ma la vorrei porre anche a tanti autori, disegnatori ed esordienti.

Daniele Statella ha detto...

"In tal caso sono scemi gli autori o sono stati truffati?
Continuo a dire che c'è poca professionalità da parte degli autori e di questo ne sono più che convinto"

Certo che sono stati truffati!
Però è come dire che i truffati da wanna marchi sono deficienti...
Sì, questi truffatori fanno leva sulla debolezza delle vittime. E' un dato di fatto che i disegnatori di fumetti sono mooolto deboli da questo punto di vista.
Comunque io ho fatto per anni illustrazioni per mandadori e non ho mai visto un contratto quindi è un malcostume non solo del fumetto.

Capitan Ambù ha detto...

Daniele, intanto è un piacere averti qui, secondo c'è una bella differenza tra lavorare per Mondadori e lavorare per una casa editrice che non esiste.

Con tutto quello che è venuto alla luce mi immaginavo un fronte comune di autori truffati che reagiva in maniera diversa.

L'assenza di contratto è un grosso problema, però è un pro-forma tutto italiano che spero con il tempo verrà modificato.

E' anche vero che di solito le case editrici serie, o comunque che rispettano gli accordi acquistano anche una certa credibilità.

Però arrivare ad accettare tutto, persino i truffaldini pur di pubblicare è veramente ridicolo, tutto questo non è dovuto alla debolezza della professione ma al fatto di non credere nella dignità del proprio mestiere.

Sinceramente è anche dovuto ad una carente esperienza lavorativa, in ogni mestiere che si rispetti una cosa simile non capiterebbe mai, e non si può sempre dare la colpa agli altri, a volte bisogna meditare anche su se stessi.

Per cosa facciamo fumetto?

Daniele Statella ha detto...

mah! sai, è proprio questo il punto.
Tutti quelli che vogliono fare fumetto sono accomunati da una cosa: gli occhi della tigre. Cioè sono assolutamente determinati a perseguire l'obiettivo perchè sono mossi da una passione per ciò che fanno che gli accende gli occhi oltre che il cuore e per questo sottovalutano l'aspetto economico spesso e volentieri. Troppo spesso e volentieri. Se domani uno mi chiede di fargli un disegno e glielo faccio gratis innanzitutto svilisco il mio lavoro (se costa poco vale poco)
Però sai, in questo caso c'è una truffa... è un discorso leggermente diverso.

Anonimo ha detto...

Sei un coglione Ambu, credimi. Aspettati una bella querela, a presto!

Capitan Ambù ha detto...

Certo che ricevere una querela da chi mi da del coglione è proprio rasentare il ridicolo, ci vuole proprio un bel coraggio... Ora dovrò chiedere i danni per aver danneggiato la mia immagine da professionista.

Denunciarmi di plagio pubblicamente, attaccare e insultare è ancora reato perseguibile per legge.

Ora rintraccerò questo anonimo, ed è inutile cancellare il post, perchè l'ho già registrato.

marco turini ha detto...

Giusto per chiarezza per chi crede di fare minacce...

Il mio avvocato da tempo ha registrato una serie di ''notizie di reato'', io ed altri autori abbiamo la certezza di reati commessi ai nostri danni da parte di persone precise....fino ad oggi abbiamo evitato di ricorrere a tribunali e a fare denunce varie perche' comunque vorremmo rimanere in limiti di ''decenza'' umana e comunque rimanere nel ''quieto vivere''.

Io, come altri, considero Fabiano un amico che in buona fede esprime le sue idee senza ricorrere ad insulti e, quindi, querelare Fabiano significa decidere di portare in tribunali tutti gli autori fino ad oggi insultati....questo deve essere chiaro.

Se qualcuno ritiene che Fabiano abbia offeso qualcuno basta che faccia un bell'intervento civile chiarificatore, come sarebbe logico aspettarsi.

Che si sia creata una situazione ''pesante'' lo sappiamo tutti e che si sia creata perche' qualcuno ha pensato bene di creare un personaggio che insulta a destra e a manca e' chiaro.

Io penso che la cosa migliore, anziche' mandare insulti anonimi e minacce, sia quella di fare un passo indietro, chiarire il perche' di certi comportamenti e finirla li'.


Nessuno vuole la gogna e quindi si puo' risolvere tutto senza tribunali e tragedie, basta solo usare i neuroni.....


Ad ogni modo, nel caso, vale quanto detto sopra.


marco

Count Zero ha detto...

Mi associo a quello che ha detto Marco Turini.
Chi si sta riempiendo la bocca con minacce legali dovrebbe riflettere bene prima di parlare.
I soldi non sono automaticamente strumento di vittoria in tribunale ed in ogni caso nessun tribunale restituisce la dignità a chi ha fatto una figura meschina cercando di farsi un nome sulla pelle ed il lavoro degli altri.

Anonimo ha detto...

Sono curioso di sapere chi c'è dietro mannoniforpresident e tutti gli altri fake, meno male che esistono gli IP e sono state già fatte le opportune segnalazioni a chi di dovere. A presto.

Anonimo ha detto...

Quel blog associato ad Antonio Mannoni è un evidente fake ed è davvero incomprensibile come si possa discutere sul niente. Sono state fatte tante congetture e lanciate addirittura accuse di truffa verso una persona che è stata coinvolta senza alcun motivo. Indubbiamente la situazione è molto grave e ricordo che il titolare del blog è anche responsabile per i contenuti pubblicati di terzi.
Indubbiamente l'accusa di truffa è una cosa gravissima soprattutto se mossa verso un professionista di assoluta sincerità come il Mannoni.

Forse sarebbe il caso se il proprietario del blog prima di lanciarsi in crociate basate su supposizioni che sfociano nella calunnia iniziasse a verificare le fonti e a moderare i messaggi dei fake.

Oppure che i fake si svelino con nome e cognome ed inizino ad accusare con la propria identità e non sostituendosi al Mannoni.

Capitan Ambù ha detto...

Non so di cosa tu stia parlando caro anonimo. Non ho idea di chi sia questo signor Mannoni di cui tu parli, non ho mai nominato questo signore.

Non capisco perchè se ne parli sul mio blog, però io le certezze per i fatti che mi riguardano le ho, i documenti sono in mano a chi di dovere.

Io sono a conoscenza di un blog che quando è stato creato l'autore a commesso l'errore di lasciare la mail nel profilo. La mail è riconducibile ad un unica persona.

Comunque caro anonimo io non ho mai diffamato nessuno.
Potresti indicarmi dove, quando e chi avrei diffamato?
Porsi delle domande non è illegale fa parte dell'essere informati.

Io fossi in questi signori verificherei i fake, ormai lo stiamo facendo un pò tutti e procederei per vie legali.

Anonimo ha detto...

Non vedo, non sento e non parlo. Che bello il gioco delle tre scimmiette. Le faccio una domanda lei a quale Antonio faceva riferimento?
E in questa frase che estraggo dal suo commento:

"Però arrivare ad accettare tutto, persino i truffaldini pur di pubblicare è veramente ridicolo, tutto questo non è dovuto alla debolezza della professione ma al fatto di non credere nella dignità del proprio mestiere."

Ma forse non sarebbe il caso di smetterla con tutta questa situazione?
Non pensa che questa polemica sia poco costruttiva? Lei, mi pare di capire, si reputa al di sopra di tutto e delle parti, però giudica perché nel momento in cui scrive: "arrivare ad essere truffaldini". Lei sta esprimendo un pensiero personale nei confronti di una persona che non conosce personalmente, o sbaglio?
Le mie sono domande, curiosità.
Saluti e buon lavoro.

Capitan Ambù ha detto...

Si parlo di truffaldini, ma forse parliamo però di persone diverse.
Perchè continua ad accomunare dei cognomi ai nomi che io ho fatto nel post? Perchè è giunto a questa conclusione? Io ho nominato due miei ex amici e sono venute fuori tutte queste notizie, ma io non sono responsabile per chi posta un commento sul mio blog, anche quello che dice lei non è di mia responsabilità.

Non capisco che cosa centro nelle sue deduzioni.
Io sto esprimendo un pensiero su delle persone di mia conoscenza, lei continua a fare il riferimento a delle persone che conosce lei invece.

Ma davvero davvero si pensa che siamo tutti così sprovveduti e con l'anello al naso (una frase buttata li per sdrammatizzare e fuori da un contesto).

La polemica è sterile è vero, ma i fatti sono deprecabili, ma non riguardano cio che dice lei.
La tranquillità e data dalla coscienza.

ANTONIO ha detto...

Niente, te lo avevo detto. Così non si va da nessuna parte. Infinito è sempre lì, è troppo forte. Troppo forte.
E' un grande squalo, mica un pesciolino!!!
Attenti, ci mangerà tutti.
SCAPPIAMOOOOOOOOOOOOOOOO!!!

Anonimo ha detto...

Ok ora ho compreso tutto, grazie per le precisazioni. Ma dato che trattasi di persone diverse perché non prova a chiarire con loro in maniera tale da mettere un punto su questa situazione che appare sgradevole per tutti dal di fuori? Ci sono state guerre inutili come quella degli Usa verso l'Iraq, l'uomo ha perso in tante occasioni moralmente.

Capitan Ambù ha detto...

Forse non mi sono spiegato, sono persone diverse da quelle di cui parla lei.
Io con i Stefano e Antonio di cui parlo non devo chiarire nulla, per cui mi chiedo che centrino tutti questi personaggi che sono giunti misteriosamente sul mio blog.
Tutto questa attenzione solo perchè ho fatto un post con due nomi?

Che centra la guerra Usa e Iraq? Comunque le guerre nascono da interessi economici e persone senza scrupoli che per raggiungere i propri obbiettivi sono pronti a sterminare intere popolazioni.

Quando invece di sterminare, si insultano e denigrano altre persone per raggiungere un obbiettivo, il fatto è meno grave però l'intento è pur sempre disdicevole e va ostacolato.

Ultima cosa l'idea di pazzo che urla in mezzo alla folla non mi si addice, per cui è vero che questa cosa è sgradevole (e non appare) ma di certo non a causa mia.

Io ribadisco che non ho nulla da chiarire visto quello che ho detto. Tra l'altro non si può pensare che la conoscenza sia in mano di un unica persona, da soli non si cambia il mondo.

I fatti ormai sono chiari a tutti, quello che farei se fossi in chi è realmente dentro a questa situazione è chiedere scusa ai diretti interessati per il comportamento tenuto.
La strada più breve forse è quella che nel fumetto non funziona, proverei a muovermi in modo più chiaro e limpido evitando mezzucci da furbetti, l'idea che i fumettisti siano dei poveri dementi non è proprio un bel modo per iniziare a lavorarci assieme.
Chiaramente questo è un discorso rivolto allè persone che conosco io non a quelle oneste di cui parla lei.

Però mi chiedo, sempre in maniera corretta, perchè essere sempre anonimi anche in questo caso, dove mi parla di onestà e buoni intenti?
Anche mettere i nomi Pino Gino etc. perchè farlo, mi pare che tutte le persone che intervengono e non hanno nulla da nascondere si espongano in prima persona e sono riconducibili a individui reali e limpidi (fake a parte).
Lei dicendo queste cose molto sensate e pacate è credibile come gli altri anonimi, potrebbe essere quello che due secondi prima mi ha minacciato di querela per un post con due nomi dandomi del coglione.
Lei capisce che l'uomo onesto non si nasconde dietro un anonimato se non ha nulla di cui vergognarsi.

Poi sul fatto dei fake non è un problema, c'è uno che per esempio mostra di essere un fake ma ha dimenticato la mail sul profilo quando ha creato il blog e per quanto finga da certe cose non si scappa.

Non capisce che abbiamo bisogno di più onestà, non capisce che la vera emergenza sociale è l'etica e il rispetto verso il prossimo?
Se scopro un comportamento deprecabile secondo lei dovrei star zitto perchè non mi riguarda direttamente? Dovrei voltarmi perchè io penso che la mia vita viaggia su binari differenti da quelli del mio vicino di casa?
Viviamo nella stessa società, nello stesso mondo, quindi tutto quello che mi capita attorno e non va bene bisogna provare a cambiarlo, ognuno con i mezzi che ha, altrimenti ci ritroveremo in un mondo dove non potremo fidarci nemmeno di noi stessi.

ANTONIO ha detto...

Ok, ma intanto su quell'altro blog, quello dell'uomo infinito, un tale professionista affermato continua a postarci (vedi stamani).
E insieme a lui avevano postato altri professionisti, tra i quali un direttore editoriale di una nota casa editrice e una ormai abbastanza famosa scrittrice di un famosissimo personaggio italiano.
Perché non capite che più ne parlate, in bene o in male, e più lui si rafforza? E' così difficile da capire?
Anche lei, Ambu, che ha sul suo blog banner di pesciolini e altro, che ne ha parlato fino alla nausea, e che ancora adesso ne parla, aggiungendoci fantomatiche accuse di cause legali e altro...
Ripeto: CHI ha creato il mostro?
VOI.
E adesso tenetevelo.
O ignoratelo.
Perché è solo IGNORANDOLO che lo farete andare via, e solo in quel modo.

Fabio... ha detto...

Antonio che non sei Mannoni.
Sei il creatore del blog mannoniforpresident.
Il tuo blog appena creato aveva la mail di registrazione visibile nel profilo, ci dicono sia rimasta li poche ore, ma giusto il tempo per far si che un uccellino canterino ci segnalasse la cosa.
Come tu sai la mail è riconducibile ad una persona, anche perchè è una mail ".name"...

Naturalmente se quello non è il tuo nome, nei guai sei tu...
Se invece è il tuo nome, non fai che aumentare la figura di merda nazionale...
(l'uccellino gira le mail ad un sacco di persone... Ti sei coltivato una serpe in seno)

ANTONIO ha detto...

Esatto, non sono Mannoni. Ho spiegato nel mio blog il perché del Mannoni for President. Non ha nulla a che vedere con il mio cognome, come devo dirlo?
Sulla mail .name, mi spiace, ma non so di cosa stai parlando.

Avete visto il nuovo Batman? Siete andati al Maestoso?

Fabio... ha detto...

blablabla

Capitan Ambù ha detto...

E' tutto così triste signor Antonio.
Il qui presente signor Ambu se ha notato continua a fare post dove mostra i suoi lavori da esordiente, un pò per mostrare che l'unico modo per riuscire a fare un mestiere in modo dignitoso e lavorando sodo.

Il problema non è un mostro, il problema è quello che c'è dietro.
Ridicolizzare il "mostro" (cretino) è stato un gioco da bambini, quando poi si scopre che nell'ombra c'è ben più di un pazzo ma c'è un intento concepito per acquisire successo alle spalle di professionisti cambia tutto.

Troppo comodo ignorare proprio nel momento in cui si scopre quello che è in realtà un'operazione di marketing a scapito di autori e professionisti, perchè è così terrorizzato?
E' coinvolto anche lei?
Ho visto che dopo il mio post con due nomi è apparso il suo commento.
Non l'ho pubblicato ma è registrato lo sa?
Io comprendo il panico, tutti gli autori coinvolti e che si sono visti insultare dovrebbero ignorare tutto questo?
Minacce, insulti, accuse sia professionali che personali solo perchè ormai questi loschi personaggi sono stati scoperti?

Io non ho ancora notato cambiamenti di atteggiamento ne scuse pubbliche, anzi si sta convergendo in una soluzione che rischia davvero di risolversi in qualcosa di più che una polemica da internet.

Quello che è stato commesso è grave e sapere che degli adulti che hanno, in teoria, raggiunto la maturità non si rendano conto dell'assurdità del loro atto è un ulteriore aggravante.

Mischiare le carte, creare fake e far passare tutti per pazzi non serve più. Raggazi miei essere uomini è anche comprendere di fare le cazzate e tornare sui propri passi.
Va bene che siete figli di una società arrivista ma non sempre gli onesti sono dei coglioni come pensate.

Le chiacchere le porta il vento caro Antonio, i fatti ormai sono all'attenzione di tutti gli interessati.

ANTONIO ha detto...

CHI E' ENTRATO NEL MIO ACCOUNT!?!?!?

VIGLIACCHI!!!!

Capitan Ambù ha detto...

Non capisco perchè viene in questo spazio, caro signor Antonio, a dire queste cose?

Se vuole un consiglio in caso di furto di account faccia una denuncia alla polizia postale loro le potranno risolvere il problema, le assicuro che sono molto disponibili .

Ma questo è un blog non un centro servizi.
Comunque non si preoccupi noi le idee le abbiamo abbastanza chiare.

Alex "AxL" Massacci ha detto...

Non c'è nulla da fare...non c'è peggior sordo..
Solo su una cosa posso essere d'accordo con "antonio": l'oblio è quello che queste persone,che si sono celate sotto false spoglie, meritano.Mai sprecato tempo a passare da taluni blog. Se altri lo fanno, se altri "creano il mostro".. sono grandi e responsabili e fanno quello che vogliono. Ma nn condivido.
Ad ogni modo il "mostro" è legato anche a vicende precedenti l'avvento dei blog. Vicende legate a contatti episotolari e telefonici.Quindi, NON spariamo cazzate.
Tra l'altro forse è bene ricordare anche un'altra cosa.. se già è reato avere false identità sul web, peggio è aver dato false generalità a professionisti del settore fumettistico italiano..e come diceva marco, abbiamo anche prove tangibili.Vi basti leggere questo passaggio di una sentenza della Cassazione del 2001:
Il delitto di false comunicazioni sociali è reato istantaneo e si consuma nel momento in cui le comunicazioni, se scritte, vengono depositate nei modi di legge.
Io ammetto candidamente che sono per il denunciare i signori in questione. Proprio per ricordare che il fumetto è comunque una cosa SERIA. Non un gioco.
Ma la politica che sta vincendo, al momento, è quella del queto vivere. Non tirare troppo la corta credo sia saggio
Altra nota: non dimentichiamo che per "diffamare" qualcuno, questa persona deve dimostrare prima di essere totalmente esente ed estranea alle vicende in conteso. Altrimenti non è diffamazione, ma pubblico servizio di informazione

ANTONIO ha detto...

Vengo in questo spazio per aiutarvi a capire.
Sembrate non afferrare.
Allora, ecco un sunto:

- Io non sono Infinito.

- Io non sono tal Mannoni.

- Infinito non si può fermare. Continuerà. E' fatto così. A MENO CHE non lo si ignori. UNICO modo per fermarlo. E andava fatto FIN DALL'INIZIO.

- Sunset, Ultimo, e compagnia bella. Se venderanno 1000 copie, diranno di averne vendute 10 volte tanto. Sono fatti così. Non si possono fermare.
Hanno proposto lavori senza contratti? SE E' COSI' (ma è da provare), allora chi ha disegnato per loro, ha poco da lamentarsi. Doveva firmare un contratto.

- Poniamo che io faccia fumetti.
Tu, editore, vuoi farmi lavorare per te?
Ok, bene! Ma hai un contratto?
NO? E allora ARRIVEDERCI!!!

- E' così difficile da capire??? NON-LAVORATE-SENZA-CONTRATTO. Chi non propone contratti non è persona seria.
E'-COSI'-DIFFICILE-DA-CAPIRE???

- La cosa scritta sopra vale anche per altri lavori, dal commesso al lavacessi. Chi è così deficente da lavorare senza contratto??? Di chi è la colpa, solo di una parte?

- Infinito non si ferma? Offende? DENUNCIATELO, o TACETE. Tutte queste "io ti denuncio gnè gnè", "ma sai che gnà gnà", "noi sappiamo cosa hai fatto", "ti devi vergognare" sono ridicole.
E ANCHE queste sono segnale di poca serietà.

- Antonio Levi

Capitan Ambù ha detto...

Che non sei nessuno l'ho capito, al massimo sei un sottoprodotto, poi sinceramente cosa devo fare lo decido io e così fanno tutti gli altri, poi ancor meno posso ascoltare i consigli di un anonimo che scimmiotta un altro anonimo.

La cosa che probabilmente non hai afferrato è che qui tutti hanno capito, l'unico che forse non capisce o finge di non capire sei proprio tu.

Poi sinceramente se hai qualcosa da risolvere con le persone che citi perchè vieni qui, questo non lo capisco.

Attenzione!!! Quando apri un blog se vuoi rimanere anonimo non mettere la mail nel profilo.

Fabio... ha detto...

Antonio ma Roberto Cenciarelli che dice di te, del tuo blog e di quello di Infinito?

Ah non so chi sia questo Cenciarelli, ma Stefano nell'intervista su Ayaaak dice che è il vostro boss.

Capitan Ambù ha detto...

Niente più pubblicità gratuita, d'ora in poi voglio un contratto e mi si paga.

A lavorareeeee basta con i venditori di merda, ne abbiamo l'Italia piena, mancano le braccia e le teste.
Scusate il francesismo ma veramente gli inutili sono peggio delle lumache dopo la pioggia.

Ed! - the webcomic ha detto...

sono allibito.
Mi ero perso qualcosa come 80 commenti.
I truffatori continuano a fare errori.
C'è gente che ancora lascia i commenti da Infinito.
Ed è pieno di vigliacchi che saliranno sul carro dei vincitori.

Facciamolo bello grande 'sto carro, Fabiano. Andiamo avanti.
Lo sai che non sei solo.

OpOverlord ha detto...

@Ed

hai posta.

Count Zero ha detto...

Sono stato via qualche giorno ma noto che certe cose non cambiano mai :)
Chissà perchè ho il sospetto che assisteremo, dopo tante promesse, ad una precipitosa fuga con sparizione.
Ad ogni buon conto Fabiano... gente che fa errori tanto macroscopici e lascia tracce tanto evidenti fa male solo a se stessa.
Il danno che possono procurare all'immagine delle vittime dei loro strepiti isterici sarà sempre minore a quello che patirà la loro credibilità ;)

Capitan Ambù ha detto...

Chi sa fare fa e chi non sa fare parla, non pensavo ci fosse un peggio delo non parlare.